carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 71 membri registrati
L'ultimo utente registrato è carristerc

I nostri membri hanno inviato un totale di 20205 messaggi in 1390 argomenti

Condividere | 
 

 IBU, MAKO e quelli che giocano

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: IBU, MAKO e quelli che giocano   Mar 24 Lug 2012 - 9:34

E' passato un pò di tempo da quando abbiamo parlato l'ultima volta della IBU (in relazione alla riduzione del prezzo e alla limitazione della produzione alla sola versione 'Full'), ed intanto sono comparse altre novità elettroniche sul mercato dei carri RC, come la scheda di compatibilità MAKO, e la TK-20 di Clark model.

Questi prodotti, realizzati in serie piccole rispetto ai grandi numeri delle produzioni Heng Long, sono il frutto del lavoro di appassionati dei carri RC, esattamente come lo è la IBU: gente che mette le proprie competenze e rischia economicamente del proprio per permettere l'evoluzione del mondo dei carri radiocomandati e delle battaglie IR...esattamente come è stato per la IBU, e poi per la IPI4HL, il cui enorme successo è la vera soddisfazione per chi ci ha dedicato tanto del proprio tempo.

La IBU in primis, fu portatrice di innovazione nel campo, con l'introduzione della funzionalità di riparazione ('bergepanzer', per gli amici). Una volta tanto l'Italia aveva detto la sua nel campo dei carri RC, dominati dagli standard extraeuropei.

Purtroppo quasi da subito gli 'altri', quelli che nel campo possono solo stare a guardare come passivi fruitori di giocattoli, al più atteggiandosi da 'grandi' per aver adottato come propria una bandiera giapponese, avevano affossato tutto ciò che di nuovo si era cercato di fare.
Sempre gli altri, i bimbi che giocano, si sentirono addirittura in grado di suggerire cosa produrre, in che direzione progettare, e non ultimo che prezzi apporre.

Era fine aprile quando ho iniziato i primi contatti via email con Kevin Grannum, il responsabile di Rc tank Australia.

Kevin è uno di quelli che crede nelle innovazioni dell'hobby e nei miglioramenti che l'introduzione di ogni nuova opzione di scelta, al di fuori delle solite, obsolete eletroniche Taminkia, può apportare.

Kevin aveva già pensato che il lavoro di Helge Karkoska, ritiratosi dal mercato dopo aver prodotto artigianalmente alcune interessanti ed originali schede elettroniche, fosse da recuperare.
Quindi, partendo dalla scheda RC2HL, l'aveva riproposta semplificando il layout e facendo produrre i PCB in Cina.
In parallelo aveva iniziato a lavorare sulla scheda MAKO, la trasposizione semplificata della scheda BSU di Helge, riproposta in abbinamento alla una scheda opzionale ATR (anti tank recoil) che bloccava il rinculo del carro heng long (dove la scheda orignale di Helge lo faceva con un solo circuito stampato).
Kevin era rimasto colpito dalla funzione 'begepanzer' della IBU, e aveva iniziato ad interessarsene per vedere di implementarla sull'hardware della seconda generazione della MAKO.

Erano iniziati così i contatti fra di noi alla fine di aprile: Kevin aveva subito convenuto che l'uniformazione alla IBU del codice IR per la funzione 'riparazione' era la strada da percorrere anche per la Mako, dato che un nuovo codice proprietario non compatibile sarebbe andato contro la diffusione della funzionalità, anzichè aiutarla. Convenimmo tutti che le modalità di riparazione potevano anche variare (fermi restando alcuni paletti, tipo che la riparazione non poteva essere 'istantanea'), ma il pattern IR doveva essere uguale.

Alla nostra disponibilità nel fornire -gratuitamente- lo schema del pattern IR usato sulla IBU Kevin reagì con entusiasmo.
Così avvenne che agli inizi di maggio Ivano disegnò su "carta di formaggio" lo schema, che io misi in bella copia e lo inviammo a Kevin.
Da allora abbiamo continuato a restare in contatto, disquisendo sul futuro dei carri RC, e su quali nuove funzionalità sarebbero interessanti da implementare, confrontando i punti di vista italici con quelli australiani.

Ora è passato il tempo necessario allo sviluppo e la Mako con la nuova funzionalità di 'riparazione carri', modellata su quella della IBU, è in commercio.

Ma non sarà l'unica: ai primi di giugno, il tempo necesario a non togliere a Kevin il vantaggio di essere partito per primo su questa innovazione, avevo scritto in chiare lettere su RC Universe, il forum canadese di riferimento nel mondo per i carri RC, che il pattern di riparazione della IBU era disponibile gratuitamente a chiunque lo richiedesse.
Dopo neanche un'ora Dan, ovvero YHR su RCU, me lo richiedeva per vedere se era possibile adattarlo all'hardware della DBC3 (David's Battle Unit, la prima scheda Tamiya compatibile di successo del mondo dei carri RC).

I bambini che stano a guardare invece pensano che -ecco!- qualcuno ha messo sul mercato un prodotto che ha 'scippato' il primato della IBU, e nella loro rosicante invidia, che a quanto pare non ha mai fine, ne gioiscono...

Anche noi ce ne rallegriamo, ma per altri motivi. La IBU ha scritto un pezzo di storia nei carri RC, posando il primo mattoncino di una strada che alcuni seguiranno, altri magari affiancheranno (come Clark, che purtroppo ha scelto di usare un codice IR preso da un telecomando della Sony per la sua TK-20...precludendosi l'interoperabilità dei suoi prodotti con quanto esistente)... ma comunque il primato sarà sempre della IBU e, come tale, italiano.

Quelli che ci hanno supportato potranno dire con orgoglio che "c'erano", mentre quelli che hanno denigrato le 'funzioni inutili' della IBU (ovvero tutto ciò che non copiava pedissequamente il vecchiume Taminkia) potranno continuare a giocare, giocare, e ancora solo giocare...







Ultima modifica di borealis il Mer 25 Lug 2012 - 6:38, modificato 1 volta
Tornare in alto Andare in basso
scooter
Colonnello
Colonnello
avatar

Località (indirizzo completo) : Sommariva del Bosco
Età : 57
Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioTitolo: Re: IBU, MAKO e quelli che giocano   Mar 24 Lug 2012 - 9:56

Perchè qualcuno avrebbe gioito della disponibilità della Mako con funzione Berge pensando che ...

Come al solito non hanno capito nulla, e di per se non è neppure una novità anzi ...

Tornare in alto Andare in basso
http://www.ibu-electronics.com
Admin Colomboantonio2005
Admin
Admin
avatar

Località (indirizzo completo) : Sant'Angelo Lodigiano
Età : 49
Messaggi : 1711
Data d'iscrizione : 27.04.10

MessaggioTitolo: Re: IBU, MAKO e quelli che giocano   Mar 24 Lug 2012 - 11:05

scooter ha scritto:
Perchè qualcuno avrebbe gioito della disponibilità della Mako con funzione Berge pensando che ...

Come al solito non hanno capito nulla, e di per se non è neppure una novità anzi ...




Ogni commento ulteriore è superfluo.

P.S. Complimenti per aver capito l'importanza di fornire gratuitamente il codice della funzione riparazione, creando di fatto uno standar globale su studio tutto ITALIANO.

Menti lungimiranti e aperte alle innovazioni grazie a Dio ne esistono in ogni angolo del globo.

Colombo

_________________
Fama di loro il mondo esser non lassa;
misericordia e giustizia li sdegna:
non ragioniam di lor, ma guarda e passa
Tornare in alto Andare in basso
http://carrirc.attivoforum.com
Sven Hassel
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 74
Messaggi : 5159
Data d'iscrizione : 09.02.11

MessaggioTitolo: Re: IBU, MAKO e quelli che giocano   Mar 24 Lug 2012 - 19:53

.


..... negli ultimi anni ho visto perdere molti treni in corsa da parte di retrogadi conservatori e di illusi neofiti appena in condizioni embrionali del tutto incapaci di distinguere lucciole da lanterne .......

Però ho incontrato :fourcats: per condividere un presente irraggiungibile sul piano umano e sulle abilità indiscusse del "fare"!


.... ho sempre sostenuto le prove e scansato le parole spese nell'aria fritta ....


Giocare d'anticipo è un non senso per chi gioca per vincere e chi gioca da vincitore è un perdente nato.

. EVVIVA yeahhh
Tornare in alto Andare in basso
scooter
Colonnello
Colonnello
avatar

Località (indirizzo completo) : Sommariva del Bosco
Età : 57
Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioTitolo: Re: IBU, MAKO e quelli che giocano   Mer 25 Lug 2012 - 6:37

Ieri mi è arrivato da Kevin un set di schede MAKO come da accordi intercorsi, ora ingaggio Zio Borealis per le verifiche di compatibilità ed un test di valutazione della scheda stessa.

Tornare in alto Andare in basso
http://www.ibu-electronics.com
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: IBU, MAKO e quelli che giocano   Mer 25 Lug 2012 - 18:10


Ottima notizia....resto in attesa degli sviluppi e del test effettuato dallo Zio hihihi hihihi
...intanto cazzeggio un pò col carro ponte per ingannare l'attesa..... pinocchio
ciaoooooo
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: IBU, MAKO e quelli che giocano   

Tornare in alto Andare in basso
 
IBU, MAKO e quelli che giocano
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» MOTU...che passione..!!
» I VERI BELLI DI CV E ..... QUELLI DI ADESSO!
» Cristiano Ronaldo e la nuova pubblicità Armani
» Quelli che l'hanno visto
» SCHEDA - G.I.JOE POLISTIL

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: 4 PAROLE FUORI TEMA-
Andare verso: