carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 71 membri registrati
L'ultimo utente registrato è carristerc

I nostri membri hanno inviato un totale di 20228 messaggi in 1393 argomenti

Condividi | 
 

 Su76i wip e review

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Su76i wip e review   Mar 7 Ago 2012 - 18:13

Mi è arrivato il kit di Panzerparts (alias 'Modellino') per convertire il Panzer III in SU-76i, la versione catturata dai sovietici (principalmente dopo Stalingrado), traformata in semovente d'artiglieria a casamatta fissa e riarmata col 76mm del T-34. Circa 1200 carri furono trasformati così.
Il bello di questo carro è che poi diversi esemplari furono poi ricatturati dai tedeschi, che li modificarono a loro volta aggiungendogli la propria cupola standard 'stile Panzer III'.... e alcuni di questi carri furono nuovamente ricatturati dai sovietici!



In definitiva un soggetto che si presta a molteplici interpretazioni, al di là di qualsiasi foto.
Io farò una versione sovietica, non so ancora se la prima o la 'ri-ricatturata'.

Comunque vediamo il kit: innanzitutto Panzerparts / Modellino si cimenta in pezzi per carri RC 1/16 da anni: erano suoi le ruote+sospensioni in metallo per T-34 (ormai introvabili) che produceva in piccola scala e che a suo tempo, ormai tanti anni fa, comprai per il mio T-34 wasan.

Ora produce in maniera artigianale e in piccola serie dei kit di conversione completi che hanno la particolarità di essere pensati -a differenza degli omologhi prodotti da Profiline e Juckenburg- per dei modelli DINAMICI.

Questo significa ad esempio la presenza di molte parti in metallo, compresa la canna che è correttamente rastremata e FORATA (a differenza delle canne in resina piene di Profiline), dei supporti per l'alzo del cannone, e così via.

In aggiunta c'è il costo dei kit, inferiore alla media dei concorrenti.

Vediamo il contenuto del kit:




I vari pezzi, e le succinte istruzioni (2 fogli).
Altro dettaglio non da poco è la fornitura delle parti necessarie (cupola in metallo con portelli apribili in metallo, più parte in resina per la carenatura dello scafo) per realizzare l'una o l'altra versione (la prima, sovietica, o quella ricatturata dai tedeschi): una immagine dei pezzi giustapposti sulla casamatta:



Commento delle parti in resina: la casamatta e il mantello sono ben fatti, con poche sbavature e difetti. L'affusto richiede più lavorazione e i bulloni sono poco definiti, e lo scudo aggiuntivo (che alcuni modelli avevano, altri no) mi sembra non calzi bene, sarà quindi magari da rifare.



Le parti in metallo le vedremo più avanti, ora vediamo di lavorare l'affusto, visto che il foro per far passare la canna è solo accennato ma non è passante.

Servirebbe un trapano a colonna....



Eccolo qua! Shocked



Invochiamo la protezione divina degli Jertig dell'Olimpo Modellistico e buchiamo ...

...e la protezione funziona: il foro pilota esce allineato..



Dopodichè si procede con punte successivamente più grosse (il foro finale ha diametro 8mm)



Alla fine la canna calza bene:


Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 8 Ago 2012 - 18:13

Finalmente posso mettermi pure io in poltrona a gnammm gnammm mentre mi gusto il tuo topic che sarà senz'altro dettagliatissimo ed esauriente come sempre di spiegazioni sul come procedere nel migliore dei modi.....pagando sempre sulla propria pellaccia gli eventuali sbagli a beneficio dei fruitori futuri.
Un carro interessante, considerando i possibili sviluppi.......tieni presente che se fai la versione ricatturata dai tedeschi potrai passare sul ponte del bruckenleger, altrimenti ....nisbà... hihihi
Molto bello il trapano a colonna...sembra il mio .....ma noi c'è ne freghiamo...abbiamo la bolla tatuata sul braccio!!!!!!
Ah già....dimenticavo....la prima volta che ci vediamo ricordami di lasciarti un santino di San Jertyk da Pinerolenz, sul tavolo di lavoro non può certo mancare per certi lavoretti di fino..... fuoriiiii
ciaoooooo ciaoooooo
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Gio 9 Ago 2012 - 6:57

gertig ha scritto:
...
Ah già....dimenticavo....la prima volta che ci vediamo ricordami di lasciarti un santino di San Jertyk da Pinerolenz, sul tavolo di lavoro non può certo mancare per certi lavoretti di fino..... fuoriiiii
ciaoooooo ciaoooooo


Ci faccio un'altarino in grotta (rigorosamente in cemento armato) con lumini e offerte votive!
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Gio 9 Ago 2012 - 22:36

...magari con un 88 di protezione o anche un pak40 in uno a sei... hihihi hihihi hihihi
lol! lol!
Tornare in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 74
Messaggi : 5159
Data d'iscrizione : 09.02.11

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Ven 10 Ago 2012 - 16:19

.


... le ferie estive stimolano le pensate malsane a quanto leggo e vedo ... e brave le logge piemunties ...



cheers


campione
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Lun 20 Ago 2012 - 14:53

Dopo spedizioni ritardatarie e pezzi mancanti finalmente i corrieri hanno iniziato a imparare la strada per raggiungermi e mi sono arrivati i pezzi che mancavano, così sono andato un pò avanti.

Seghiamo via un pò di attrezzini, cercando di non distruggerli perchè alcuni li recupererò riposizionandoli:




Iniziamo a intagliare le prese d'aria (sullla versione base del panzer III le griglie sono semplici adesivi) e a ricostruire gli interni...






Poi con plasticard e un pò di rete 'fotoincisa' (leggasi quella in cui vendono le teste d'aglio) fabbrichiamo le grate pari pari quelle della Wecohe...






Seghiamo lo scafo opportunamente per dove andrà la casamatta:




E visto che ci siamo, fabbrichiamo una pistol post funzionante con la catenella




Eccola qua, assieme agli altri dettagli montati sulla casamatta




E montiamo anche gli scudi sostitutivi e la feritoia del guidatore:

Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 22 Ago 2012 - 18:54

....inkia!!!!!.....sono sceso oggi dai monti e vedo che nn sei stato con le mani in mano, direi proprio che stai facendo il solito ottimo lavoro con molta cura e soprattutto senza badare a spese....hai persino comprato l'aglio per recuperarne la rete questo è il modellismo come piace a me....cercare di farsi le cose da se utilizzando i materiali più assurdi....un modellismo sano che stimola la mente
Però gli attrezzi ce li devi forgiare a mano...nn vorrai mica recuperare quelli in plastica....inizia a lavorare un pochino con i metalli anche te, un bel manico di legno e vedrai che scikkeria ne esce.....uhm....rischi lo sfratto se vai di lima in casa??...eheheheh....beh potrei cederti in comodato d'uso gratuito il mio banchetto di lavoro
ciaoooooo ciaoooooo

ps: ....non puoi prendertela con i corrieri se abiti in c... ai lupi!!! lol! lol!
Tornare in alto Andare in basso
Joseph Porta
Sottotenente
Sottotenente
avatar

Località (indirizzo completo) : Carbonara Scrivia
Età : 48
Messaggi : 120
Data d'iscrizione : 08.05.12

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Gio 23 Ago 2012 - 21:53

........bravo bravo bravo ciaoooooo ciaoooooo ciaoooooo
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Ven 24 Ago 2012 - 8:03

A dire il vero ho un sacco di attrezzi da parte, ma la maggior parte delle foto che ho non solo non mostra quasi attrezzi originali, ma nemmeno i fari e le sirene eccetera.... dovrò decidere cosa mettere e cosa no...
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Ven 24 Ago 2012 - 9:22

borealis ha scritto:
.... la maggior parte delle foto che ho non solo non mostra quasi attrezzi originali...
Ecco appunto, quindi ti tocca rifarli... lol!
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Sab 25 Ago 2012 - 10:35

Nel senso che non ne mostra proprio!

Comunque andiamo avanti: per posizionare il funghetto ricevente ho fatto delle cerniere funzionali (con dei tubettini di rame) per i portelli superiori. Rimangono ovviamente fragili ma spero che resistano alle vibrazioni.

Il portello posteriore invece lo incollo perchè non mi serve apribile.







Intanto ho incollato il bulbo del cannone, ora devo pensare a come fare la meccanica dell'alzo....
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mar 28 Ago 2012 - 20:55

Ah beh Bore...nn avevo capito, quindi "nude look".....uhm.....non mi convince molto, però se le foto dicono così; comunque qualche strappo alla regola si può sempre fare, in fondo i modelli devono si essere riproduzioni "abbastanza" fedeli, ma anche piacere a chi li realizza.
Le cerniere del portello dove posizioni il funghetto, normalmente sono poco usate però effettivamente le vibrazioni nel normale uso off road potrebbero farle staccare....avresti potuto prendere una lamina di alluminio( o altro metallo) hai presente la parte scorrevole dei vecchi floppy disc e realizzare delle nuove cerniere, ne ho fatta una come esempio di cui ti allego una foto ( le dimensioni sono circa 3x4 mm) ma si può fare anche più piccola, il pernetto ha un diametro di 1 mm; fresavi la parte di cerniera rimasta sul portello un forellino ed un piccolo rivetto realizzato con filo di rame ribattuto....ovviamente anche un pò di cianoacrilico per fissare il tutto....questo non esclude che hai fatto comunque un ottimo lavoro di fino....ma è solo per "viaggiare" tranquillo e non ridurti alla moquette BIRRA
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 29 Ago 2012 - 6:13

Interessante lo spunto del materiale per le cerniere...
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Lun 1 Ott 2012 - 20:04

Dunque dove era rimasto questo pigrone?

Vabbè ho messo a punto tutta la parte del rinculo e dell'alzo mediante servi, che saranno controllati da una IBU, ma non ho fatto foto al meccanismo montato, quindi ciccia.

Qua una foto invece del tutto messo assieme:





ed una della posizione in cui ho celato l'interruttore generale e la presa di ricarica.
In questo carretto ci ho anche messo il generatore di fumo, visto che è uno di quelli ultima variante che fumano un bel pò:




La livrea sarà verde sovietico, e come fatto per i miei altri 2 carri bolscevichi, prima di dargli la mano di verde ad aerografo gli dò una mano di gun metal a smalto a pennello, che farà da base (invece di sprecarci dell'inutile primer tamiya) e permetterà di ottenere dei bei giochi di traslucenza metallica nella finitura (brevetto by Bore). Come per i carri veri insomma, si partiva da lamiere di metallo nudo tagliate e saldate.

Eccovi quindi il Su-76 full-metal!

Tornare in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 74
Messaggi : 5159
Data d'iscrizione : 09.02.11

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Lun 1 Ott 2012 - 20:10

.



............................ bella storia quella del fondo metall



... robina dei :fourcats:


.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mar 2 Ott 2012 - 9:07

Molto interessante il mezzo in se per la storia che ha alle spalle e quella che potrebbe avere in futuro come mezzo ricatturato.....il fondo gun metall è da approfondire come discorso, ne voglio sapere qualcosina in più hihihi
...immagino che ora sul nudo acciaio andrai ad applicare la livrea tedesca...prima del verde sovietico fuoriiiii
ciaoooooo

ps Non penserai di cavartela con quattro foto....nn ti resta che rismontarlo tutto.....i dettagliiiii:!: Exclamation
lol! lol! lol!
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mar 2 Ott 2012 - 12:30

Nooo non fraintendiamo il metodo: non si vuole replicare il percorso di verniciatura del carro vero, che partiva dal metallo, poi magario un primer (i sovietici magari manco quello), e vernice base ecc..

Oltretutto per un lavoro di conversione come quello che gli facevano i russi, ovvero la rimozione della torretta e il montggio di una casamatta, c'è da attendersi che il carro fosse sabbiato e sverniciato prima di tagliare l'esistente e saldare sopra le altre piastre, quindi il grigio (o il giallo sabbia) non ci sarebbe stato comunque.

Il metodo di dargli una vernice metallica di fondo (può essere il gun metal o anche l'alluminio o l'argento) serve invece ad ingannare l'occhio con la presenza di riflessi e traslucenze tipiche di un materiale metallico, anzichè plastico.
Un effetto piacevole alla vista.

Finora ho verniciato il T-34, il KV-1 e il Panzer IV F1 con questo metodo, che toglie monotonia alle livree monocromatiche.

Tornare in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 74
Messaggi : 5159
Data d'iscrizione : 09.02.11

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mar 2 Ott 2012 - 12:55

.


........ in verniciatura se si vuole ottenere un bianco più bianco non si può ....... si applica sulla superfice verniciata di nero


... se voglio un nero particolare lo ricavo dai fondi colorati


.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mar 2 Ott 2012 - 15:06

borealis ha scritto:
Nooo non fraintendiamo il metodo: non si vuole replicare il percorso di verniciatura del carro vero, che partiva dal metallo, poi magario un primer (i sovietici magari manco quello), e vernice base ecc..

Oltretutto per un lavoro di conversione come quello che gli facevano i russi, ovvero la rimozione della torretta e il montggio di una casamatta, c'è da attendersi che il carro fosse sabbiato e sverniciato prima di tagliare l'esistente e saldare sopra le altre piastre, quindi il grigio (o il giallo sabbia) non ci sarebbe stato comunque.

Il metodo di dargli una vernice metallica di fondo (può essere il gun metal o anche l'alluminio o l'argento) serve invece ad ingannare l'occhio con la presenza di riflessi e traslucenze tipiche di un materiale metallico, anzichè plastico.
Un effetto piacevole alla vista.

Finora ho verniciato il T-34, il KV-1 e il Panzer IV F1 con questo metodo, che toglie monotonia alle livree monocromatiche.


...nn fraintendevo...eheheheh...te credo ke nn gli farai tutto il procedimento, ma è un ottimo lavoro il tuo....credo comunque ke in tempo di guerra non si mettessero a sabbiare le superfici....già solo il taglio a cannello fonde la vernice in prossimità e poi la saldatura nn si spaventa di un pò di vernice....al limite rimane qualke impurità nella saldatura, che nn spaventava di certo i sovietici......mica le saldature le facevano col milliput... fuoriiiii
lol! lol!
Tornare in alto Andare in basso
scooter
Colonnello
Colonnello
avatar

Località (indirizzo completo) : Sommariva del Bosco
Età : 57
Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mar 2 Ott 2012 - 19:46

Come al solito Bore ci delizia con qualche novità nell'esecuzione, cosa che metterò in pratica anche io.
Mi piace molto il soggetto aldifuori dei soliti carri triti e ritriti, il che mi fa pensare che dopo il lavoro in corso che ho, dovrò fare un carro inglese ...
Tornare in alto Andare in basso
http://www.ibu-electronics.com
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 3 Ott 2012 - 6:46

C'è un pò il pensare comune che nelle fabbriche sovietiche i carri venissero costruiti alla bell'e meglio, manco fossero degli artigiani da garage.
In realtà gli operai stessi si consideravano 'soldati' e partecipanti allo sforzo bellico, e con un certo orgoglio sfornavano i loro carri.
In quale altra nazione si trovano carri con sopra iscrizioni e dediche che rimandano allo stabilimento di produzione?
Quindi rimango dell'idea che un lavoro invasivo come il montaggio di una casamatta al posto di una torretta fosse fatto come si deve...oltretutto lavoravano su un carro catturato, che magari era stato abbandonato per un guasto o dopo aver subito dannni leggeri in combattimento, quindi penso che ne approfittassero per esaminarne le condizioni prima di affidarlo ad un equipaggio.

Tornando un istante alla tecnica 'fullmetal', visto che ieri sera ho dato il verde sovietico all'aerografo (prima aerografata fatta NON in bagno, che goduria!), mi viene da sottolineare che per mantenere l'effetto metallico bisogna cercare di dare una sola mano, perchè con due mani si copre troppo e l'effetto svanisce.

Quindi cercare di coprire decentemente con la vernice finale, ma tutto in una volta. Per lo stesso motivo si eviterà di dare una mano finale di trasparente opaco: si cancellerebbe ogni riflesso.
Tornare in alto Andare in basso
Ospite
Ospite



MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 3 Ott 2012 - 9:18

Grazie della precisazione Bore .....effettivamente anche nel mio immaginario c'è proprio quello che hai descritto te, l'idea che certe cose fossero fatte in maniera un pò approssimativa, non tanto per la poca professionalità quanto piuttosto per la fretta di avere mezzi operativi.....probabilmente il tanto personale a disposizione permetteva di sopperire alla fretta pur mantenendo una produzione elevata e di qualità.
ciaoooooo

Tornare in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 74
Messaggi : 5159
Data d'iscrizione : 09.02.11

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 3 Ott 2012 - 9:45

.



........ uno dei dati scoperti sull'uscita dei 56200 T34 delle officine di Stalingrado ...... un buon numero era inviato sul fronte senza neppure la vernice per non interrompere i ritmi imposti sulla produzione ...... e per mancanza di vernici a disposizione ...... tant'è che esemplari distrutti in combattimento risultarono verniciati con strani colori, probabilmente arrangiati dall'equipaggio alla belle meglio ....


.
Tornare in alto Andare in basso
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 3 Ott 2012 - 10:16

Difatti anche un T-34 lasciato in color acciaio avrebbe un motivo storico di esistere nei primi anni di guerra, quando la priorità era sfornare quanti più carri possibile.
Dopo Stalingrado e la perdita di iniziativa tedesca penso che non si sia più verificato.
Ma comunque sarebbe un modello non facile da dipingere, dato che dei costituenti lo scafo le lastre erano rullate, tagliate e saldate in maniera diversa, e sia i tagli che le saldature lasciano segni diversi sulle lamiere nude.
Sarebbe un modello per virtuosi della verniciatura.
Tornare in alto Andare in basso
Sven Hassel
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Canzo
Età : 74
Messaggi : 5159
Data d'iscrizione : 09.02.11

MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   Mer 3 Ott 2012 - 10:48

.


.......................... la (vernice da campo) preferita come efficacia era lo stesso terreno circostante, i carri erano infangati e ricoperti di mota "un esercizio facile da fare per noi" e le steppe di materia prima ne offrivano in abbondanza come la migliore camo disponibile ............... I tedeschi soffrirono la velocità dei T34, la balistica e l'invisibilità ....... dei carri sovietici interrati ...... una tattica d'agguato era il fondo dell'avvallamento fruttato dopo l'interramento dei carri, nel colpire il nemico appena spuntava sui bordi dei crinali .... per i tedeschi colpire i carri sul fondo dell'avvallamento significava sfondare la line a di fuoco per mettersi in posizione di sparare altre la cresta, quindi nell'interno dell'avvallamento ............... dovrei avere certe foto di prova con i T34 amassati nelle buche .... tattiche comunque suicide una volta scoperte e valide sotto i cannoni tedeschi da 75mm .... un Tiger se ne fregava delle cannonate russe a da solo spazzava quel che trovava di fronte ......

.cerco le foto.


.
Tornare in alto Andare in basso
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: Su76i wip e review   

Tornare in alto Andare in basso
 
Su76i wip e review
Tornare in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Su76i wip e review
» Marantz HD-DAC 1 Review
» Vita e costumi a bordo dei grandi velieri
» Recensione Kit Sd.Kfz.167 Stug IV (Dragon) 1/35
» SU-152 kit build & review [COMPLETATO]

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: RC TANK 1/16-
Andare verso: