carrirc.attivoforum.com

Se il MEZZO MILITARE è il tuo INTERESSE, sei nel posto giusto...e il nostro Club è TUTTO GRATIS!
 
IndicePortaleGalleriaCalendarioFAQCercaRegistratiAccedi
Accedi
Nome utente:
Password:
Connessione automatica: 
:: Ho dimenticato la password
Cerca
 
 

Risultati secondo:
 
Rechercher Ricerca avanzata
Statistiche
Abbiamo 71 membri registrati
L'ultimo utente registrato è carristerc

I nostri membri hanno inviato un totale di 20228 messaggi in 1393 argomenti

Condividi | 
 

 Storia ed evoluzione dei carri Heng Long

Andare in basso 
AutoreMessaggio
borealis
Generale
Generale
avatar

Località (indirizzo completo) : Astesàn!
Età : 46
Messaggi : 2374
Data d'iscrizione : 30.04.10

MessaggioTitolo: Storia ed evoluzione dei carri Heng Long   Gio 10 Mag 2012 - 14:26

Prendo spunto dal restauro dei miei vecchi carri per ripercorrere l'evoluzione dei carri RC Heng Long negli ultimi 5-6 anni.

GLI INIZI
In principio la heng long uscì con 4 modelli, il Tiger, il 'German Panther' che altri non era che uno scafo inferiore del Tiger con uno pseudoscafo superiore tipo panter, l'M26 Pershing 'snow leopard' e l'M41 Bulldog.
Tutti i carri sparavano pallini da 6 mm (standard softair) e montavano un'elettronica elementare con 2 sole velocità di marcia, senza suoni nè fumo, che permetteva di scegliere direttamente dal radiocomando e dal carro fra 3 canali di frequenza, e una inutile funzione 'demo' in cui il carro si muoveva da solo.

La RX-13
Il primo grosso balzo evolutivo si ebbe con l'uscita dell'elettronica 'smoke & sound', ovvero i carri equipaggiati con scheda RX-13, scheda ricevente separata dalla scheda madre, frequenza selezionabile mediante quarzi (4 frequenze inizialmente disponibili), generatore di fumo, speaker per suoni di rumore e armi.
Nel contempo ai modelli esistenti, upgradati con le nuove elettroniche, si aggiungeva il Panzer III/L.

La RX-14
Poco dopo arrivò questa scheda, un pò (tanto) sfortunata per la scarsa affidabilità termica del suo stadio di potenza SMD, ma che segnò il passaggio da un'installazione quasi priva di connettori (i collegamenti sulla RX13 erano praticamente tutti fili saldati) ad una in cui si aggiungevano dei connettori per MG, generatore di fumo, volume. Una scheda di transito.
Intanto arrivarono il Panzer IV F1 (canna corta), e poi l'F2 (canna lunga), e la versione H del Panzer III (Tauchpanzer).

La RX-18
L'arrivo della RX-18 fu un grosso salto evolutivo, perchè segnò il debutto dei carri Heng Long nelle battaglie ad infrarossi (con codice proprietario).
La scheda era più piccola delle precedenti, racchiusa in un guscio di plastica tipo le MFU Tamiya, e tutti i collegamenti erano mediante terminali. I componenti della scheda sono quasi tutti miniaturizzati.
Contemporaneamente al lancio uscirono lo STUG III (solo IR), il Panzer IV-F2 IR, seguiti a breve dal KV-1 e da un Panter G finalmente corretto. I nuovi carri, più il Panzer IV-F2, erano disponibili nella doppia versione IR/airsoft, e la versione IR presentava un meccanismo di rinculo della canna.

Con le seguenti evoluzioni della RX18, che nel contempo ha affinato gli stadi di pilotaggio dei motori e ha guadagnato in affidabilità, sono arrivati lo Jagdpanter, e l'ultimo nato, il Type99.

Con l'uscita dei nuovi modelli anche la cura delle decals, dei dettagli e degli accessori, nonchè dell'assemblaggio generale, è andata migliorando con piccole soluzioni introdotte in sordina, ma molto pratiche.

Quanto sopra è avvenuto in uno spazio di tempo piuttosto ristretto, soprattutto se lo si paragona alla mancata evoluzione di altri produttori di carri radiocomandati, rimasti al palo con le loro elettroniche ormai obsolete.

E per il futuro cosa ci riserverà la Heng Long?

Si parla di uno Sherman, come pure di un'ulteriore evoluzione dell'elettronica, ormai prossima a quella Tamiya... non ci sono ancora date o annunci ufficiali... ma ci basterà attendere...
Tornare in alto Andare in basso
scooter
Colonnello
Colonnello
avatar

Località (indirizzo completo) : Sommariva del Bosco
Età : 57
Messaggi : 694
Data d'iscrizione : 05.10.10

MessaggioTitolo: Re: Storia ed evoluzione dei carri Heng Long   Gio 10 Mag 2012 - 14:44

Effettivamente i produttori cinesi sono lanciati verso un aumento della produzione, sinonimo del fatto che i carri a basso costo evidentemente tirano.
Inoltre stanno costantemente lanciando soprattutto parti staccate di qualità sempre maggiore, ultimo esempio

Per PZ.III / Stug III






Allegati ad una e-mail inviatami da Matotoys cina due giorni orsono, nota bene nella mail mi hanno indicato che la loro capacità produttiva (per questo oggetto) è di 1000 pezzi a settimana incredible
Tornare in alto Andare in basso
http://www.ibu-electronics.com
 
Storia ed evoluzione dei carri Heng Long
Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Storia ed evoluzione dei carri Heng Long
» Cerco carro tedesco TAMYA/ASITAM/HENG LONG/TORRO
» Difesa a 45° su fungo Heng Long in 5 minuti
» Nuovi motori Heng Long
» Generatore di fumo (modifica per gruppo Heng Long)

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
carrirc.attivoforum.com :: RC TANK 1/16-
Andare verso: